I leader del Movimento Laudato Si’ partecipano al dialogo vaticano incentrato sulla “giusta transizione”

da | Ott 14, 2021 | Blog, Notizie e aggiornamenti | 1 commento

I leader  del Movimento Laudato Si’  hanno partecipato al terzo Dialogo Vaticano sulla Transizione Energetica il mese scorso, durante il  Tempo del Creato.

Il direttore esecutivo Tomás Insúa  e il direttore di Advocacy Lindlyn Moma hanno rappresentato questo movimento guidato dallo Spirito durante i due giorni di dialogo online, organizzati dal Dicastero vaticano per il Servizio  dello Sviluppo Umano Integrale e dall’Università di Notre Dame.

Il tema della discussione di quest’anno è stato  “la Giusta Transizione”, che pone le persone al centro della transizione energetica.

Una transizione giusta si concentra sul benessere dei lavoratori e delle comunità che sopporteranno un onere eccessivo dalla transizione verso un’economia verde. L’attenzione deve essere rivolta anche coloro che subiscono gli effetti negativi del riscaldamento globale sulla loro stabilità, salute e mezzi di sussistenza.

Il presidente dell’Università  Notre Dame, padre John I. Jenkins, C.S.C., ha impostato il tono del dialogo con il suo discorso di apertura.

“Il nostro obiettivo rimane lo stesso dei nostri dialoghi precedenti: vogliamo occuparci delle persone le cui vite sono state colpite negativamente dagli effetti devastanti del riscaldamento globale, e anche di coloro che saranno colpiti negativamente da una transizione verso fonti energetiche più sostenibili . Il nostro obiettivo, in breve, è una giusta transizione verso un futuro migliore”, ha affermato padre Jenkins.

Harvard disinveste

Tomás Insúa ha anche recentemente preso parte a una conversazione sullo storico annuncio secondo cui l’Università di Harvard ha quasi interamente disinvestito la sua dotazione di 42 miliardi di dollari dai combustibili fossili e non investirà in carbone, petrolio o gas in futuro.

“In effetti, da parte nostra, gli studenti della Kennedy Harvard School, abbiamo ospitato diversi dibattiti sul disinvestimento. Una delle grandi lezioni del mio professore di facoltà: ‘I movimenti sociali sono creature multi-teste.’ Ha spiegato Tomás: “Questo è il motivo per cui molti capi o rami del movimento erano lì per affrontare questo problema da diverse angolazioni, insieme, e sta diventando sempre più grande. Le istituzioni stanno disinvestendo su larga scala. Una dichiarazione importante del Vaticano ha mostrato che questo è un problema morale. Il nostro obiettivo è quello di mantenere questo per migliaia di istituzioni”.

Scopri come il tuo istituto può impegnarsi a disinvestire dai combustibili fossili

GUARDA DI PIU’

 

Guadalupe López Aguilar
Guadalupe López Aguilar

Copywriter
Guadalajara, México
Convinta che la sostenibilità sia l’unico modo per continuare la nostra esistenza e prendersi cura della nostra casa comune, si unisce a MLS per raggiungerla.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Floriana Raga
Floriana Raga
8 giorni fa

Vorrei che il movimento Laudato si’ smascherasse quella forma di transizione ecologica che è cavalcata per introdurre le pratiche del transumanesimo; loro la chiamano “green economy”, ma si tratta di una digitalizzazione sempre più spinta dell’umanità, fino a investire e robotizzare l’essere umano in quanto tale.