Famiglia Laudato Si’: “Con il movimento scopriamo un’altra dimensione della Chiesa”

da | Feb 25, 2022 | Blog, Capitoli, Notizie e aggiornamenti | 0 commenti

“Come dice il Papa, siamo tutti connessi, e siamo connessi anche come famiglia. Con l’aiuto di Dio ci impegniamo per la Laudato Si’”, afferma Linda Sheran. Con suo marito, José Luis, sono sposati da 15 anni e hanno tre figlie: Edna María (15), Ana Carolina (13) e Ximena (6). Vivono a Tegucigalpa, in Honduras e nella loro comunità sono chiamati ‘la famiglia Laudato Si’’.

Quando hanno incontrato il Movimento Laudato Si’ (a quel tempo Movimento Cattolico Mondiale per il Clima), si sono innamorati della proposta di diventare Animatori Laudato Si’

Prima la madre con la figlia maggiore, durante la Settimana Laudato Si’, poi il padre con la figlia minore, durante il Tempo del Creato, i quattro membri della famiglia si sono  certificati Animatori, con un’ eccellente assistente per i loro progetti: la piccola Ximena. 

“Mi sono sempre piaciuti gli argomenti legati alla cura del pianeta”, dice Edna María, che non ha esitato a iniziare la formazione quando sua madre glielo ha suggerito. La giovane donna, che ama anche il giardinaggio, ha ideato un progetto finale di piante grasse per ottenere la certificazione.

Per Linda l’esperienza è stata molto arricchente: “Le piante in casa sono il nostro primo contatto con la natura e di cui ci sentiamo responsabili. Quindi, nello scambio di piante, le persone si mettono in gioco e ci raccontano come si prendono cura di loro. In questo modo diamo loro “un assaggio” di cosa sia il movimento ” racconta.

Come famiglia, tutti hanno partecipato, soprattutto Ximena, che si diverte a distribuire piante alle persone della comunità. “Con il movimento abbiamo scoperto un’altra dimensione della Chiesa. Ci sentiamo parte di una Chiesa integrale che ci chiama a una formazione che non trascuri alcun aspetto”, sottolinea Linda.

Ma l’attenzione verso la Laudato Si’ è nata anche nel padre di famiglia, José Luis, che in casa si occupava sempre della raccolta dei rifiuti organici da compostare, “ma poi l’ha vista dalla dimensione della fede e della cura della casa comune “, riprende sua moglie.

Insieme alla seconda figlia, Ana Carolina, hanno seguito il corso degli animatori e il loro impegno per il lavoro finale è stato l’incontro di firme per la petizione “Pianeta sano, Persone Sane”: “Lo abbiamo fatto nella parrocchia di Salvador del Mundo e abbiamo raccolto 106 firme in due messe”,  ricorda la giovane. 

Per lei la cosa più importante è imparare e formarsi. Sta leggendo l’enciclica e partecipando a tutti gli eventi online. Il suo sogno è quello di poter avviare un proprio circolo Laudato Si’.

Dal canto suo Edna María è “la voce della coscienza della famiglia”, come ricorda sua madre: “È lei che ci parla dell’impronta di carbonio, della riduzione del consumo di plastica, del cambiamento delle piccole cose della vita quotidiana ”.

Linda conclude incoraggiando altri genitori: “Non porre limiti ai tuoi figli. Hanno grandi capacità: Dio ha dato loro i suoi doni, ed è nostro compito incoraggiarli a svilupparli. Per noi, il movimento è stata un’occasione per tutti per scoprire e conoscere ciò che c’è di buono in loro, e metterlo al servizio degli altri”.

Ti è piaciuta questa storia? Dalle  le tue cinque stelle e lascia un commento con la tua opinione!

 

Guadalupe García Corigliano
Guadalupe García Corigliano

5 3 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments
trackback
6 mesi fa

[…] settimanale del MLS, in Inglese e Spagnolo,con diverse storie da tutto il mondo, come quella della famiglia Laudato Si’ dell’Honduras, i fedeli in Vietnam impegnati nella petizione, o i fumettisti che incoraggiano una conversione […]