“Desideriamo imparare “l’arte dell’incontro” promuovendo iniziative di ascolto con il metodo sinodale che parte dalla condivisione delle proprie esperienze di “ascolto della voce del creato” che è il tema di Tempo del Creato di quest’anno, ascolto delle nostre gioie e delle nostre ferite. Tempo del Creato, la sua preparazione e la sua celebrazione siano un tempo favorevole per “camminare insieme”, per essere “sacramento di cura” e che dall’ascolto delle esperienze degli altri risuoni in noi lo spirito per guidarci su nuovi cammini di ecologia integrale”Cecilia Dall’Oglio, Movimento Laudato Si’

Con le parole degli Animatori e dei Circoli Laudato Si’ siamo tutti invitati a continuare a preparare, in queste settimane estive, le attività di Tempo del Creato, che come ogni anno inizierà il primo settembre e si concluderà il 4 ottobre. Il tema di quest’anno, rilanciato pochi giorni fa in occasione del webinar ecumenico mondiale (clicca qui per rivederlo in italiano) , è “Ascolta la Voce del Creato” ed il simbolo “Il roveto ardente”. A questo link è disponibile un bellissimo video che spiega Tempo del Creato in pochi secondi. Per conoscere la storia di questo evento ecumenico e il tema di quest’anno, potete approfondire qui sul sito della CEI che per la prima volta è dedicato a Tempo del Creato e frutto della collaborazione di tre Uffici

https://express.adobe.com/page/2Ki3bVQ4e8XND/

Oltre alle modalità che suggeriamo ogni anno con link di approfondimento e tutorial come quelli presenti nel documento (link) che vi aiuta per pensare all’attività da suggerire nella vostra comunità. Quest’anno proponiamo un METODO SINODALE per le vostre attività per provare davvero a fare un salto di qualità nell’imparare ad ascoltare gli altri entrando più in profondità nelle vostre relazioni di chiesa locale: 

Sussidio “Ecologia integrale e sinodalità”

Ricordiamo sempre che è un processo, non un evento. e nella preparazione di questi mesi per costituire la vostra squadra vincente prendete spunto dal sussidio (link) presentato durante l’incontro mensile italiano di aprile (link)

IMPORTANTE Potete seguire la traccia (link

IMPORTANTE compilare il modulo registrazione (link

“L’esperienza della “Tenda” è stata un’occasione importante per costruire la comunità degli esseri umani al servizio della Casa comune. Come Abramo, abbiamo ospitato nel nostro cuore il Dio della Vita. Quest’anno abbiamo sentito forte l’invito rivoltoci, per radicare il nostro impegno personale e comunitario “In ascolto del grido della Terra e dei Poveri”, utilizzando durante la Settimana Laudato Si il sussidio “Ecologia Integrale e sinodalità” per entrare in sintonia con il Creato “in ascolto e in cammino insieme”, per accordare la nostra voce a tutti coloro che nel mondo vogliono la Pace e la Fratellanza, e per conoscerci meglio nei nostri cammini ecclesiali. Anche quest’anno, per Tempo del Creato, l’impegno sarà personale, per essere testimone credibile della conversione ecologica. Nel cammino sinodale si accorderà con le esperienze dei Circoli, delle Diocesi e proporrà un percorso concreto nella Comunità Papa Giovanni XXIII”. -Edoardo Barbarossa, Animatore Laudato Si’

“Nel mese di maggio abbiamo vissuto una giornata di Ritiro al monastero di Santa Trinita di Dumenza. Lectio sul brano del roveto ardente tenuta da fra Luca Fallica e nel pomeriggio confronto tra noi, sperimentando il sussidio “Ecologia Integrale e sinodalità” presentato da Cecilia Dall’Oglio, adattato al nostro momento. Consigliamo di sperimentare la scheda tra voi prima di usarla con altre associazioni. Risultati eccellenti!”Circolo Laudato Si’ Busto Arsizio Gallarate 

“Abbiamo utilizzato il sussidio “Ecologia Integrale e sinodalità” per organizzare un incontro durante la Settimana Laudato Si’ con il vescovo della diocesi di Porto-Santa Rufina Gianrico Ruzza e la comunità parrocchiale. Abbiamo ricevuto molte condivisioni positive dalla comunità sul percorso realizzato in questi due anni, e un’ottima opportunità di conoscenza reciproca. Abbiamo seguito fedelmente i consigli contenuti nel sussidio, seguendo i tempi e le modalità di condivisione. Per Tempo del Creato siamo in fase di programmazione, ma certamente come l’anno scorso proporremo un denso calendario di attività, coinvolgendo i talenti degli Animatori italiani e figure impegnate nei temi dell’ecologia integrale”. -Emanuela Chiang, Circolo Laudato Si’ nelle selve di Roma

“La Settimana Laudato Si’ per il Circolo di EtnaMain è stata un’esperienza di cammino insieme e di sinodalità. Ha vissuto tanti momenti con tante persone in luoghi geografici diversi della Sicilia, e ci piacerebbe tanto replicare questa modalità anche per il Tempo del Creato. In particolare, a Caltavuturno abbiamo vissuto cinque giorni speciali insieme al parroco e al popolo di Dio. Durante il triduo e la festa di Maria Ausiliatrice, tra le varie attività, abbiamo proposto la sessione di ascolto prendendo spunto dal sussidio “Ecologia Integrale e sinodalità”, in cui abbiamo avuto uno scambio di conoscenza così bello da entusiasmare il parroco. E’ rimasto così contento che ci ha chiesto di organizzare, con la sua comunità, anche le attività di Tempo del creato con i ragazzi e le catechiste”. -Suor Maria Lucia Siragusa, Circolo Laudato Si’ Etnamain

Raccogliamo i racconti dei nostri Animatori, che con la loro esperienza ci insegnano che ciascuno di noi può essere lievito nella propria città, e mettersi al servizio della chiesa per portare sempre a più persone il messaggio della Laudato Si’, guidare i fedeli a pregare per il nostro pianeta, in ascolto del grido della terra e dei poveri.

“Il Tempo del Creato degli anni scorsi è stato sempre più un periodo entusiasmante e in divenire, durante il quale sono nate collaborazioni, amicizie e la scoperta reciproca di bellissime realtà impegnate sul territorio e non. Si sono susseguiti momenti di preghiera, convegni di approfondimento, passeggiate nella natura metafora del cammino che vogliamo percorrere insieme dando voce al grido della terra e dei poveri. Tutto è stato sempre caratterizzato da uno “stile in uscita e sinodale”, per conoscere e incontrare sempre più persone. La parola che porto nel cuore e che quest’anno fa scaturire sempre più emozione dentro di me è “ASCOLTO”, ascolto non solo delle parole ma, ancora di più, dei silenzi, delle voci diverse, delle grida di chi grida senza voce, della Terra, degli ultimi, di chiunque non grida ad alta voce o con la voce, di chi grida con il corpo, di chi grida con il silenzio”. –Carmen Falletta, Circolo Laudato Si’ di Milazzo

“Nel 2020 abbiamo avviato il Tempo del Creato a Verona con Pax Christi e SAE. Da allora abbiamo coinvolto sempre più associazioni e nel 2022 abbiamo avviato un’azione politica di cittadinanza per il recupero del verde urbano. Per quest’anno stiamo pensando, in una zona degradata di Verona, a un incontro ecumenico per valorizzare il verde urbano per la qualità della vita di ogni vivente, insieme ad attività di quartiere con 26 associazioni cittadine”. -Suor Paola Moggi, Animatrice Laudato Si’

Sempre commovente per noi contemplare la creatività degli Animatori, che si esprimono elaborando i sussidi che vengono forniti, e adattandoli alle proprie realtà quotidiane.

“Sul monte Sinai avviene un incontro tra Dio e l’uomo. L’incontro avviene perché Mosè si sposta per vedere bene il roveto che brucia. Un incontro con l’altro diventa possibile solo quando ci si sposta, ci si muove verso l’altro, si cambia prospettiva, si cambia angolazione. L’anno scorso per la prima volta a Busto Arsizio si sono celebrate le messe per il Tempo del Creato in tutte le parrocchie cittadine. Un’esperienza molto ben accolta e partecipata e che ha segnato l’inizio di un cammino di impegno ed attenzione di tutta la nostra zona pastorale al tema attualissimo ed urgentissimo dell’ ecologia integrale. “Solo insieme possiamo salvarci!””Maristella Morri, Valentina Pacelli, Circoli Laudato Si’ Busto Arsizio

Il lavoro di squadra può portare certamente a iniziative molto belle ed efficaci sui territori. Potete collaborare con gli Animatori della vostra zona, o con i Circoli del territorio, coinvolgendo le parrocchie, gli uffici diocesani, gli ordini religiosi o le associazioni e le scuole della vostra città.

“Dal 2 settembre al 9 ottobre, con i due circoli di Busto e Gallarate, presenzieremo ogni domenica 2 o 3 parrocchie, per un totale di 14 parrocchie. Si animerà una o più messe e fuori della chiesa vi sarà un banco dove si presenta l’esperienza del MLS, una mostra sugli stili di vita sostenibili (del Movimento gocce di giustizia) ed una mostra predisposta da noi con l’aiuto di un gruppo di giovani sui danni derivanti all’ambiente dall’abbandono dei mozziconi di sigarette. La prima messa del 3 settembre sarà in un parco con la presenza del responsabile diocesano della pastorale del creato: verrà costruito con l’aiuto degli scout un altare di biciclette. Lungo il mese, tra le varie iniziative, vi sarà la proiezione del film Anamei, una raccolta di rifiuti Puliamo il mondo in collaborazione con Legambiente, continuerà la raccolta fondi per la costruzione di un pozzo in Ciad tramite Padre Castrese del PIME di Busto Arsizio, ed infine una serata con una riflessione sul brano dell’esodo del roveto ardente tenuta dal decano della città”.Maristella Morri, Valentina Pacelli, Circoli Laudato Si’ Busto Arsizio

Anche i nuovi Animatori fanno tesoro delle prime esperienze comunitarie, e facendo squadra in ascolto reciproco progettano le attività di settembre.

“Le esperienze più vive sono recenti: a) weekend per educatori Acr con cammino Laudato Si dai Magredi al Monte Jouf, dove abbiamo condiviso il Roveto Ardente con l’impegno di educare i ragazzi all’ecologia integrale dalla natura alla fraternità e pace; e dove abbiamo sperimentato momenti di preghiera intensi con Rosario e Messa notturna; c) campo estivo adolescenti dove abbiamo contemplato l”essenzialità di Carlo Acutis contro gli sprechi (dai vestiti al cibo), e messo alla prova i 5 sensi in un bosco di montagna: i ragazzi hanno capito che il sesto senso è l’unione con Dio che ci fa fare grandi cose se vogliamo. Iniziative in Circolo San Giuseppe con il Parco degli Alberi: ognuno si prende cura di un albero; e con Associazione Laudato Si’ di don Fazzini creare una Comunità energetica” (Gabriella Chiellino, Circolo Laudato Si’ Venezia).

E’ molto bello vedere l’entusiasmo e il coinvolgimento, in tante parti del mondo, di tantissimi Animatori e di fedeli impegnati nei cammini della chiesa. Ciascuno con il proprio linguaggio, e propri talenti e la creatività può generare processi che poi si sviluppano lungo l’anno nel cammino comune, promuovendo le attività e il carisma della chiesa locale, ma sempre con la consapevolezza di far parte di un mosaico stupendo costruito in varie parti del mondo.

“Lo scorso anno è stato il primo del tempo del creato per noi di Palermo. Abbiamo svolto alcune iniziative con la Diocesi, e altre abbiamo gestite direttamente da noi. Quest’anno abbiamo intenzione di essere più concreti dedicandoci a diffondere buone prassi: raccolte tappi di plastica, nel tentativo di superare i 30 quintali dello scorso anno, raccolta cellulari, invito agli acquisti equo solidali e a Km 0, incontri ecumenici con altre realtà presenti in città. Dello scorso anno rimane forte l’esperienza della tenda itinerante, un segno distintivo della nostra identità, e l’avere iniziato a conoscerci tra di noi”Assunta Lupo, Circolo Laudato Si’ di Palermo

Se pensate infine di coinvolgere le vostre realtà ecclesiali e cittadine in un programma articolato lungo tutto il mese di settembre, e di predisporre un calendario di eventi piuttosto che un singolo momento, per prendere spunto condividiamo con voi l’esperienza svolta per tutto il mese di Tempo del Creato ad Assisi l’anno scorso che potete approfondire con questo articolo.

Vuoi organizzare un evento? Nella Guida alla celebrazione potete trovare anche alcune semplici idee e tutorial su quali attività potrebbero essere adatte alla vostra comunità. Ti invitiamo inoltre a registrare il tuo evento sul sito ufficiale di Tempo del Creato 2022.

Vi ricordiamo sempre di condividere in rete attraverso i nostri canali il vostro impegno locale, la vostra voce profetica può stimolare altri ad agire e impegnarsi! Se pubblicate foto o video sui vostri social, non dimenticate di usare il tag #TempoDelCreato e di condividere sui nostri canali facebook, Instagram o twitter, e soprattutto di registrare l’evento sul sito ufficiale di Tempo del Creato

““INSIEME” ci siamo ritrovati, cinque animatori della provincia di Caserta, durante il corso della primavera 2020, e zoom ci ha aiutati, nel tempo della pandemia, a conoscerci e porci degli obiettivi comuni. Da subito abbiamo formato due circoli diversi, ma abbiamo mantenuto i contatti ed il cerchio si è allargato alla pastorale del lavoro e alla commissione per l’ecumenismo. Ora ci sono altri due animatori. Ascolteremo i bisogni del nostro territorio ed INSIEME vivremo qualche bel momento del prossimo “Tempo del Creato”. Vorremmo organizzare almeno una passeggiata  ecologica, possibilmente in un bosco con delle sorgenti, ed una messa e/o un un incontro  di preghiera; inoltre abbiamo pensato che alcuni di noi sarebbe bello che prendano contatti con i circoli più vicini e per partecipare a qualche loro iniziativa”. –Maria Ferreri, Animatrice Laudato Si’

Registrate il vostro evento sul sito ufficiale di Tempo del Creato

Guada: #TempodelCreato: Come registrare un evento?

Leggi anche:
“Ascoltare la voce del Creato” e unire le nostre voci per il Tempo del Creato 2022

Messaggio di Sua Santità Papa Francesco per la celebrazione della Giornata Mondiale di Preghiera per la Cura del Creato

I quattro punti chiave del messaggio del Papa per il Tempo del Creato