Cos’è un’enciclica?

da | Giu 1, 2021 | Blog, Notizie e aggiornamenti

Laudato Si’. Crediti: Johan Bergström-Allen / carmelite.org

Miliardi di persone sono state motivate dalla lettera enciclica Laudato Si’ di Papa Francesco. Ma cos’è esattamente un’enciclica?

Le encicliche sono nate come una sorta di e-mail della Chiesa primitiva. Prendono il loro nome da una parola greca che significa “lettera circolare”.

Lettere importanti del Papa sarebbero state inviate ai vescovi e alle chiese locali, che poi le avrebbero copiate e inviate ad altri vescovi e chiese locali, fino a quando l’intera Chiesa non avesse ricevuto il messaggio.

Questo richiede molto impegno. Quindi, puoi immaginare l’importanza vitale delle informazioni contenute in esse, soprattutto quando non venivano pubblicate regolarmente.

Le encicliche vengono attualmente pubblicate immediatamente sul web del Vaticano in molte lingue affinché tutti possano leggerle. I loro destinatari principali, però, continuano ad essere i vescovi ei pastori del mondo e tutti coloro che insegnano e difendono la fede cattolica.

Le encicliche aiutano tutti a capire meglio come applicare gli insegnamenti della Sacra Scrittura e della tradizione cattolica, soprattutto alla luce di un particolare argomento.

Le encicliche non sono necessariamente dichiarazioni “infallibili”, anche se lo possono essere se il Papa volesse attraversare tale processo. Non succede spesso.

Le encicliche offrono solitamente importanti princìpi guida sui quali far riflettere i fedeli. Ciò non significa che i cattolici possano ignorare un’enciclica se ci riflettono e non ne condividono il contenuto.

Le encicliche papali devono essere prese molto sul serio e devono spronare tutti noi a crescere come discepoli di Gesù Cristo.

C’è una tradizione nella Chiesa, sviluppatasi specialmente durante l’ultimo secolo, di scrivere “encicliche sociali” su temi quali i diritti dei lavoratori o lo sviluppo degli esseri umani e delle culture. Ciò non significa che le “encicliche sociali” non si preoccupino della fede. Certo che lo fanno! Ricorda, lo scopo è collegare la nostra fede cattolica a una nuova realtà.

Ecco perché che dal primo al ventunesimo secolo, ogni volta che il Papa (che è il pastore universale!) vuole dare indicazioni su qualche argomento, manda un messaggio alla Chiesa.

In altre parole, pubblica un’enciclica.

Quante encicliche ha scritto Papa Francesco?

Durante il periodo del suo pontificato ha scritto e pubblicato tre encicliche, in stretta relazione tra l’una e l’altra.

La prima è stata pubblicata il 29 giugno 2013 con il titolo “Lumen Fidei”sulla fede, nella quale chiama tutti i cattolici a confidare pienamente nell’amore di Dio e nella pienezza della fede cristiana, vedendo la chiesa come madre della nostra fede cattolica e ricordandoci che chi crede non è mai solo.  

Il 24 maggio del 2015 ha terminato l’Encíclica Laudato si´ sulla cura della nostra casa comune, che è stata fondamentale per i cattolici per il suo messaggio di ascolto del grido della terra e del grido dei poveri, e nella quale sottolinea che tutto il creato è interconnesso e evidenzia il cambiamento climatico e l’aumento  dell’ingiustizia, della crisi ecologica e dell’emergenza climatica.

L’Enciclica più recente, Fratelli Tutti , su fraternità e amicizia sociale in un contesto globale di incertezza a causa della pandemia Covid 19, è stata pubblicata da Papa Francesco il 3 ottobre 2020.

E’ una chiamata ad aprire i nostri cuori al mondo intero e stabilire dialoghi per rafforzare la pace, la giustizia e la fratellanza.

Perché la Laudato si’ è un’enciclica così tanto innovativa?

È la prima enciclica scritta che parla di cambiamento climatico ed ecologia, che contempla anche un senso ecumenico e interreligioso nel quale tutti sono chiamati a prendersi cura della nostra casa comune.

I cattolici di tutto il mondo hanno risposto in modo straordinario all’appello della Laudato si’ a prendersi cura della nostra casa comune; opinioni ed esperienze a riguardo sono disponibili su  Vivi Laudato Si´.

La Laudato si’ ha dato nuova crescita e speranza al movimento ecumenico e al dialogo interreligioso, nonché alla promozione della pace e della solidarietà nel mondo.

Un aspetto innovativo dell’enciclica è l’approccio secondo cui la crisi climatica è diventata una questione morale poiché le persone che non hanno avuto nulla a che vedere con le emissioni di gas serra che, secondo gli scienziati, stanno causando la crisi climatica, hanno sofferto e subiranno gli effetti peggiori .

Perché Papa Francesco ha scritto l’Enciclica Laudato si ‘?

Una delle principali motivazioni del Santo Padre per la stesura dell’Enciclica è che essa si identifica in modo profondo con gli insegnamenti di San Francesco d’Assisi, fonte di ispirazione in quanto, senza dubbio, rappresenta la figura più “ecologica” della Chiesa Cattolica.

Sulla base di questa ispirazione ecologica, il Papa afferma : “In questa Enciclica, mi propongo specialmente di soprattutto di entrare in dialogo con tutti riguardo alla nostra casa comune” (LS 3).

Questo dialogo si basa principalmente sull’ascolto del grido della terra e del grido dei poveri poiché la nostra casa “protesta per il male che le provochiamo a causa dell’uso irresponsabile e dell’abuso dei beni che Dio ha posto in lei” (LS 2).

L’Enciclica è rivolta a ogni persona che abita il pianeta, scritta come un cittadino della nostra casa comune che ha la responsabilità morale di “rinnovare il dialogo sul modo in cui stiamo costruendo il futuro del pianeta” (LS 14)

Ci sono state altre encicliche sulla crisi climatica e sull’ambiente?

Dal pontificato di Pio VII nel 1800 e nel corso della storia, i Papi hanno scritto un totale di 275 encicliche con un focus principalmente sociale.
L’Enciclica Laudato si’ è la prima ad affrontare il tema dell’ecologia, dell’ambiente e della cura della casa comune.

Un importante riferimento precedente è l’Enciclica Caritas in veritate scritta da Benedetto XVI nel 2009 con idee più vicine alla preoccupazione ambientale e alle questioni di giustizia sociale legate all’ambiente.

Ulteriori informazioni sulle encicliche sono disponibili sulla pagina web del Vaticano.

Che relazione c’è tra Laudato sí’ e Fratelli Tutti?

Entrambe le encicliche sono legate nella ricerca del bene comune, avendo la Laudato si’ come base e riconoscendo l’importanza di tutte le creature interconnesse.

La Fratelli Tutti promuove anche una fraternità aperta che “ci permette di riconoscere, valorizzare e amare ogni persona al di là della vicinanza fisica, al di là del luogo dell’universo in cui è nata o in cui vive”.

In questo blog puoi approfondire il legame tra la Laudato Sí’ e Fratelli Tutti: 10 riferimenti della Laudato Si’ in Fratelli Tutti. Tutto è connesso.

Tomás Insua
Tomás Insua

Tomás Insua è co-fondatore e direttore esecutivo del Movimento Laudato Si’, e lavora per aiutare la Chiesa cattolica a trasformare la chiamata della Laudato Si’ in un’azione coraggiosa per la giustizia climatica. Precedentemente è stato ricercatore Fulbright Scholar presso la Harvard Kennedy School, ha lavorato nel Segretariato delle Nazioni Unite per il Clima, collaborando alla preparazione del vertice sul clima COP21, ha lavorato per Google in America Latina e nel Sud-Est asiatico, e ha esercitato un ruolo di leadership in un’organizzazione cattolica che lavorava nei bassifondi di Buenos Aires. Ha completato un Master in Pubblica Amministrazione con specializzazione in politica climatica presso la Harvard Kennedy School e un Master in Politica Pubblica presso l’Università Torcuato di Tella. È cresciuto a Buenos Aires, sua casa spirituale con i frati francescani e attualmente vive a Roma con sua moglie Vicky.

0 commenti